logoLogo CICLogo FCL

Posts

La batteria

litio-vs-gel-battery-check

Nozioni base sulla batteria - Componenti e struttura della cella di una batteria

Qui puoi scaricare il documento completo

 

Collegare un inverter in maniera stabile

roctal Su gentile concessione del mitico EMME48

Avere un inverter in camper ha molti vantaggi: sicuramente si ha un grande risparmio di denaro.Infatti non è necessario ricomprare a 12 Volt tutto quello che già si possiede a 220 Volt:Caricacellulari, caricabatterie per la macchina fotografica o cinepresa, rasoi elettrici, piccoli phon, alimentatore del PC portatile, TV color, frullatori, saldatore ecc...

Continue reading
Mantenere carica la BM

diodoresistenza Su gentile concessione del mitico EMME48

  • Molti camper possiedono dei sistemi per mantenere carica la batteria dei servizi durante il rimessaggio che di solito sono il collegamento permanente al 220 (ormai fattibile con i caricabatterie moderni) oppure i pannelli solari.
Continue reading
dolcetto

a cura e fantasia di Leo

Straccetti di pollo al limone

saltimbocca-alla-romanaPer prima cosa devi tagliare il petto di pollo o tacchino a strisce, poi estrai il succo del limone e lascialo in una ciotola. Metti a scaldare l’olio d’oliva in un pentola con un spicchio d’aglio, ripassa gli straccetti in un pugno di farina e immergerli nell’olio. Una volta rosolati, versa nella pentola il succo del limone e lascia che si consumi. A fine cottura aggiungi un pizzico di sale.

Pomodori cotti gustosi

In una padella versare olio extravergine d’oliva buono che copra il fondo, tagliare a fette orizzontali dei pomodori da insalata, mettere sopra sale, capperi, fettine di mozzarella di bufala, spargere un poco di origano e coprire con un coperchio. Servire dopo sette minuti con abbondante pane!

Saltimbocca alla romana

saltimbocca-alla-romanaSono velocissimi da preparare: fesa di vitella cui andremo ad aggiungere una fetta di prosciutto delle stesse dimensioni e una foglia di salvia, fermando il tutto con uno stecchino. Andrebbero fatte rosolare nel burro ma io preferisco l'olio di oliva. Rosolare bene e alla fine "sfumare" con del vino bianco. Non aggiungo mai sale, sia perchè il prosciutto crudo è già abbastanza salato di suo, sia perchè il troppo sale elimina i sapori degli ingredienti

Sugo capperi,acciughe,olive

dsc_9948Un sugo velocissimo! Prendere dei capperi sotto sale e metterli a bagno con acqua. Cambiare l'acqua almeno una volta per togliere l'eccesso di sale. Poi in una pentola far soffriggere uno spicchio d'aglio schiacciato e del peperoncino, aggiungere i capperi, le olive nere e le acciughe a pezzettini. Dopo un minuto aggiungere il pomodoro (non salare!) e lasciar cuocere.

Pennette ai fiori di zucca

350 g di pennette, 300 g di fiori di zucca, 1 scalogno scalogno, 1 tuorlo, 1 bustina di zafferano, 1/2 bicchiere di latte, olio extravergine di oliva, 4 cucchiai di parmigiano, sale e pepe q.b.

 

 

Preparazione:

Lavate i fiori di zucca e privateli del gambo. Passateli in padella con l'olio, lo scalogno, sale e pepe. Cuocete per 10 minuti e tenete in caldo.In una zuppiera, mescolate il tuorlo e il parmigiano fino ad ottenere una crema; diluite con il latte. Lessate la pasta in acqua salata con aggiunta di zafferano, versatela nella zuppiera, unite i fiori di zucca e una spolverata di pepe. Mescolate e servite caldo.

Zucchine fritte alla russa

GoEuro_TravellingRecipes_ZucchiniVeloci e saporite e come dice un mio amico che non conosce dieta, “Tutto è buono fritto, anche il cartone”, figurarsi le zucchine! Non è una ricetta velocissima ma è molto semplice e non richiede una grande abilità da chef. Avete bisogno solo di 2 zucchine, 1 uovo, 1 cucchiaio di farina, 2 spicchi d’aglio, prezzemolo, aneto e peperoncino. Sminuzzare prezzemolo, aneto, peperoncino e aglio e sbattere il tutto con l’uovo. Grattuggiare le zucchine ed aggiungerle all’uovo e le spezie, aggiungendo un po’ di farina per rendere il composto più compatto. Scaldare un po d’olio in una padella e versare il composto per fare dei piccoli pancake dorati fuori e morbidi all’interno.

Ringraziamo per la ricetta la nostra food blogger russa Alexei Onegin del blog Arborio.